Associazione nazionale gallerie d'arte moderna e contemporanea
IT   |   DE
2018 |
2017 |
2016 |
2015 |
2014 |
2013 |
2012 |
2011 |
2010 |
Anno 2015

“ART FOR CHRISTMAS”

A conclusione della stagione 2015 ha luogo la consueta Collettiva di opere degli artisti della galleria. Tele, tecniche miste, lavori  su carta,  grafiche e ceramiche offrono un panorama delle proposte della galleria. La mostra vuole essere anche uno spunto per trovare un’ idea originale per un regalo di Natale raffinato ad un prezzo accattivante.
Fino al 20 gennaio 2016.

AFFORDABLE ART FAIR HAMBURG 2015

La Boesso Art Gallery è presente con un proprio stand (F06) alla fiera d’arte contemporanea “AFFORDABLE ART FAIR” ad Amburgo in Germania che si tiene dal 19 al 22 novembre 2015 nel Padiglione A3 della fiera.
AFFORDABLE ART FAIR nasce nel 1999 da un’idea vincente del gallerista londinese Will Ramsay con l’intento di presentare arte accessibile a tutti. Le opere esposte devono essere tutte originali ed esclusivamente di artisti contemporanei viventi. I prezzi partono da 100 euro per arrivare fino ad un tetto massimo di 7.500 euro. La manifestazione si tiene in 14 metropoli tra Europa, America e Asia. Ad Amburgo quest’anno si svolge la quarta edizione. Espongono 75 gallerie internazionali selezionate. Vernissage, solo su invito, il 18 novembre alle ore 18.00. Catalogo disponibile.

Ulteriori informazioni sul sito: www.affordableartfair.de

HORACIO GARCIA ROSSI: COLORE E LUCE

Horacio Garcia Rossi nasce a Buenos Aires, Argentina, il 24 luglio 1949. Dal 1950 al 1957 studia alla Scuola Nazionale di Belle Arti di Buenos Aires dove vive. Durante gli studi conosce Demarco, Le Parc e Sobrino. Nel 1959 si stabilisce a Parigi. I suoi primi lavori affrontano il tema della ricerca bidimensionale sulla molteplicità delle forme, sul movimento virtuale e la sovrapposizione dei colori bianco, nero e grigio. Nel 1960 è co-fondatore del GRAV - Group de Recherche d’Art Visuel. Si interessa ai fenomeni visivi e alla luce come mezzo di espressione plastica. Sono gli anni in cui realizza le scatole luminose, le strutture a luce instabile o opere che invitano lo spettatore a collaborare muovendole. Dopo lo scioglimento del GRAV nel 1968 continua la sua analisi sul colore con opere bidimensionali. L’ intento dell’artista è fondere la luce con il colore, il colore non è più un elemento decorativo, ma un conglomerato destinato a creare una nuova struttura di visualizzazione: il colore-luce. Da qui il titolo di molti suoi lavori con “Couleur lumière”. La sua ricerca sul colore-luce si sviluppa nell’ultimo periodo con energia creativa nel ciclo “Khaos Programme”. L’artista si spegne a Parigi nel settembre 2012.
Nessun artista raggiunge come Horacio Garcia Rossi il livello di espressione lirica attraverso degli stati di consonanza tra luce-colore e spazio, né una tale dimensione poetica. In mostra alcune opere inedite, provenienti direttamente dalla figlia dell’artista.

FIERA INTERNAZIONALE D'ARTE "ART FAIR KÖLN”

La Boesso Art Gallery è presente con un proprio stand (H 20) alla fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea "ART FAIR" a Colonia (Germania) che si tiene dal 24 settembre al 27 settembre 2015.
ART FAIR festeggia quest'anno la sua 13.edizione come fiera d’arte nel panorama artistico internazionale. Oltre 100 gallerie internazionali con opere di  650 artisti offrono un punto d’incontro sia per collezionisti che per chi ama l’arte. Nei due padiglioni della fiera di Colonia la presenza di opere di artisti di livello mondiale vicino a lavori di giovani artisti creano un stimolante mix tra arte moderna e contemporanea. Vernissage il 23 settembre alle ore 17.00.
Catalogo disponibile in fiera.

Ulteriori informazioni sul sito: www.art-fair.de

 

TRIBUTO A MARCELLO

Presentazione del catalogo dell’artista Marcello Bizzarri, edito e curato dalla Boesso Art Gallery, negli ambienti della galleria in via Maestri del Lavoro 1 a Bolzano giovedì 4 giugno alle ore 18.30. Il catalogo accompagna la mostra e riassume il percorso artistico di Bizzarri, dalle tele storiche alle opere più recenti. L’arte lirico astratta che caratterizza il suo lavoro è pervasa da quel filo conduttore che lui chiama “la ricerca della verità”, una verità che l’artista ci invita a riconoscere in colore e forma. Breve e centrato il suo suggerimento: non puntare il telescopio verso il cosmo, ma punta il microscopio verso te stesso.
La mostra durerà fino al 18 settembre.

ART 15 LONDON

La Boesso Art Gallery, selezionata nelle Established Galeries, è presente con un proprio stand  D 7 alla London’s Global Art Fair ART 15 nella suggestiva cornice dell’Olympia a Kensington a Londra. La fiera, alla sua terza edizione, si tiene dal 21 al 23 maggio. Sono presenti 150 gallerie, provenienti da 40 stati. Opere di artisti moderni e contemporanei esposte da gallerie provenienti da tutto il mondo offrono una prospettiva del panorama artistico internazionale. Un ricco programma di contorno con discussioni e esclusivi avvenimenti serali fanno di questo appuntamento uno degli eventi culturali più significativi della stagione londinese. La Preview su invito è il 20 maggio alle ore 18.00.

Tutte le informazioni si trovano sul sito www.artfairslondon.com

 

ARTE NELL’ ENOTECA

Dal 18 aprile è allestita una mostra d’arte, organizzata dalla Boesso Art Gallery, nella storica enoteca Johnson & Dipoli sotto i Portici medioevali a Egna. Le opere di Marcello Bizzarri e Ruth Gamper non sono quindi collocate nello spazio abituale della galleria, ma in un’ambiente dove buona cucina e ottimi vini fanno da cornice all’arte. Marcello Bizzarri presenta una serie di carte, caratterizzate da quella predilezione per il dettaglio combinato a modulazioni cromatiche che offrono a chi le guarda nuovi spunti di riflessione sull’essenza dell’arte. I lavori di Ruth Gamper invece, hanno una matrice del tutto differente: l’artista rielabora materiale di scarto risvegliandolo a nuova vita e nuove forme. Nonostante l’approccio e l’espressione artistica così diversa, si sviluppa tra le opere un dialogo stimolante e convincente, in armonia con i muri antichi e i rivestimenti in legno dell’ambiente.  La mostra durerà fino al 16 maggio.

 

ART PARIS – ART FAIR 2015

La Boesso Art Gallery partecipa con un proprio stand (E 7) alla prestigiosa  fiera d’arte ART PARIS che si tiene dal 26 al 29 marzo 2015 al Grand Palais in Avenue Winston Churchill a Parigi (F). La fiera, sotto l’alto patronato del Presidente Francois Hollande, verrà inaugurata esclusivamente su invito con una professional preview e seguente vernissage il 25 marzo. Ospite d’onore di questa edizione è Singapore. La galleria propone il progetto “Mathematics and art” con opere inedite di Jens W. Beyrich, videoinstallazioni di Vincenzo Marsiglia e opere storiche di Victor Vasarely. Catalogo disponibile.

Ulteriori informazioni sul sito www.artparis.fr

JENS W. BEYRICH: HYPERSYMMETRICS
Il fascino della matematica

Le opere di Jens W. Beyrich nascono da una sintesi apparentemente mai applicata finora: collezionare opere d’arte di varie epoche ed elaborare complessi sistemi di equazioni – la matematica come base universale di scienza e filosofia. L’artista, originario del Canton Ticino, ha studiato al Politecnico dell’Università di Karlsruhe e dopo la laurea col massimo dei voti e lode, ha assolto come partecipante più giovane un programma MBA al rinomato INSEAD di Fontainebleau. Da 15 anni Beyrich sviluppa algoritmi per creare complesse strutture geometriche che sono la base delle sue singolari e straordinarie grafiche e sculture. Essenzialmente le grafiche si compongono di strutture simmetriche esagonali (“stelle”), che si differenziano per la ripartizione del colore. Con tre colori accostati, ma non accoppiati, vengono create dieci permutazioni differenti. L’accostamento dei colori è asimmetrico, ognuno può essere quindi sostituito a piacere dando vita ad una nuova variante di colore. Prendono forma così 60 varianti di stelle. Poiché la prima stella può essere posizionata in 60 punti diversi, ne restano altri 59 per la successiva, e così via. Dato che ogni stella ha una struttura simmetrica esagonale che può ruotare a sua volta producendo 360 gradi di libertà, il numero delle possibilità di accostamento per 60 stelle raggiungono un numero stratosferico. L’artista ha coniato per questa base matematica il termine “Hypersymmetrics” che potremmo tradurre letteralmente con iper-simmetria.

Jens W. Beyrich ha tenuto la sua prima mostra personale a Londra nel 2013. In Italia lavora in esclusiva con la nostra galleria. Una selezione delle sue opere è visibile sul sito.

Newsletter: 
powered Be@Work Informatica S.r.l.